Itinerario del giorno

Alpe Orlo ed Alpe Cermine
Lombardia

Alpe Orlo ed Alpe Cermine

alpeggi panoramici in Val Chiavenna

IN BREVE
Partenza: Dunadiv, 773 mslm
Arrivo: alpe Cermine, 1346 mslm
Difficoltà e pericoli: generalmente ritenuto sicuro. Alpe Scima obiettivo da considerare solo se estremamente allenati e preparati, altrimenti da rimandare all'estate. Orlo e Cermine si raggiungono con una ciaspolata lunga ma tecnicamente abbordabile.
Tempi di percorrenza: 1h15' Alpe Orlo e poi 20-25' per l'Alpe Cermine.

Ciaspolata impegnativa per dislivello e pendenze ma tecnicamente facile, lungo un percorso generalmente ritenuto sicuro. Obiettivo finale di un’escursione estiva su questi pendii sarebbe senz’altro l’Alpe Scima, mirabilmente posizionata tra due pendii, sullo spartiacque tra val Pilotera e valle della Forcola. Durante la stagione bianca, tuttavia, la salita a questo alpeggio propone passaggi ripidi ed insidiosi, meglio dunque scoprire i più morbidi orizzonti offerti da una ciaspolata verso l’Alpe Orlo e l’Alpe Cermeno.
Si parte dalla località Dunadiv (773 mslm), più di quattrocento metri sopra...

Continua a leggere...

Ultima News

Flex Alp, di Tubbs
News

Flex Alp, di Tubbs

provate sul ... "campo", sulle nevi torinesi

 

Capita spesso che ci venga chiesto un consiglio su quali ciaspole scegliere.

Ieri abbiamo potuto “testare” le ciaspole Flex Alp di Tubbs e ci sentiamo di promuoverle a pieni voti. E quindi di consigliarle.

Siamo partiti da Mondrone, abbiamo risalito una stradina forestale ben innevata fino all’Alpe Pian Bosc, che abbiamo attraversato fino a riportarci sulla stradina. Poi, raggiunto l’alpeggio ci siamo mossi in neve fresca cercando soggetti fotografici (difficili da trovare in una giornata un po’ sfortunata a livello meteorologico). La discesa è avvenuta per l’itinerario di salita con qualche taglio in neve fresca.  La ciaspolata è quindi avvenuta su un fondo che ha alternato neve fresca e farinosa, crosta non portante e diversi passaggi tra erba e sassi. La ciaspola si è ben comportata ovunque. L’unico fondo che non abbiamo provato – per le circostanze oggettive – è stato il ghiaccio: metteremo dunque alla prova in futuro i sistemi di ancoraggio Viper 2.0 e Traction Rails che...

Continua a leggere...