Itinerario del giorno

Grevasalvas
Svizzera

Grevasalvas

dal paese di Heidi ad un 3000 elvetico

IN BREVE
Partenza: Lej da Segl (Maloja), 1797 mslm
Arrivo: Piz Grevasalvas, 2932 mslm
Difficoltà e pericoli: itinerario che richiede ottime capacità di valutazioni locali del pericolo valanghe oltre a allenamento e tecnica.
Tempi di percorrenza indicativi: 3h per raggiungere la vetta. Meno di un'ora per una rilassante digressione dalle rive del lago al vilaggio di Grevasalvas.
Foto: sotto, i panorami dalla vetta; a destra, Grevasalvas dall'alto e un particolare delle abitazioni al cospetto del Piz Lagrev.

Il Piz Grevasalvas, alto poco meno di tremila metri, non è un obiettivo alla portata di tutti. E’ una cima impegnativa: conquistarla richiede un’ascesa lunga e non priva di tratti ostici dove, peraltro, è fondamentale saper valutare con estrema competenza la condizione della neve.
Chi è meno allenato ed esperto, però, può arrivare a godere uno spettacolare panorama nell’abitato di Grevasalvas, poco a monte del lej da Segl ed alle falde del Piz Lagrev. Questo fiabesco abitato si...

Continua a leggere...

Ultima News

Ciaspole e gourmet
News

Ciaspole e gourmet

a due passi da Bolzano, soddisfazioni gastronomiche

Renon, sorprendenti soste per buongustai, direttamente sulla neve
Non sono certo riservati agli sciatori gli eventi gourmet offerti dalle pendici del Renon! Poco sotto il Corno del Renon, raggiungibile con due belle ciaspolate (vedi la pagina dedicata), ecco due imprescindibili appuntamenti per sportivi-gourmet: il 16 dicembre 2017, a partire dalle 11, vale una sosta, tra una sciata e l’altra, lo show cooking in quota dello chef Wolfgang Fink presso la Feltuner Hütte, a oltre 2000 metri di altitudine (www.feltunerhuette.it). Il 27 gennaio 2018, sempre presso i rifugi del comprensorio del Corno del Renon, va in scena Pistnkuchl, l’evento gastronomico che vedrà protagonisti sei chef d’eccellenza della zona. Sciatori ed escursionisti avranno così di che deliziarsi nell’ambito di una vasta scelta di portate. A ciascun visitatore sarà consegnato un “pass gastronomico” sul quale sarà apposto un timbro per ogni portata gustata.
A coloro che, nel corso della giornata e in qualsiasi rifugio,...

Continua a leggere...