ciaspole-renon1.jpg
renon.jpg

Ciaspole e gourmet

Renon, sorprendenti soste per buongustai, direttamente sulla neve
Non sono certo riservati agli sciatori gli eventi gourmet offerti dalle pendici del Renon! Poco sotto il Corno del Renon, raggiungibile con due belle ciaspolate (vedi la pagina dedicata), ecco due imprescindibili appuntamenti per sportivi-gourmet: il 16 dicembre 2017, a partire dalle 11, vale una sosta, tra una sciata e l’altra, lo show cooking in quota dello chef Wolfgang Fink presso la Feltuner Hütte, a oltre 2000 metri di altitudine (www.feltunerhuette.it). Il 27 gennaio 2018, sempre presso i rifugi del comprensorio del Corno del Renon, va in scena Pistnkuchl, l’evento gastronomico che vedrà protagonisti sei chef d’eccellenza della zona. Sciatori ed escursionisti avranno così di che deliziarsi nell’ambito di una vasta scelta di portate. A ciascun visitatore sarà consegnato un “pass gastronomico” sul quale sarà apposto un timbro per ogni portata gustata.
A coloro che, nel corso della giornata e in qualsiasi rifugio, avranno collezionato almeno quattro timbri sul proprio pass, sarà riservata una sorpresa a tema.
La kermesse si concluderà nel pomeriggio all’insegna della convivialità con una degustazione di vini presso lo Ziglu a Pemmern. Inoltre, gli appassionati di cucina potranno richiedere il testo delle ricette protagoniste dei piatti della giornata direttamente ai gestori dei vari rifugi.
(www.renon.com)

A sud di Bolzano, infine, alcuni deliziosi villaggi ai piedi della dorsale degli Oclini offrono altre interessanti proposte per una vacanza gastronomica. A Redagno, Zirmerhof (www.zirmerhof.com), il ristorante Krone di Aldino (www.gasthof-krone.it) e il Kürbishof di Anterivo (www.kuerbishof.it) si collocano al top per quanto riguarda le proposte di cucina più autenticamente locali, rivisitate con originalità.

Non semplici diversivi, ma vere e proprie opportunità di aggiungere alle proprie vacanze un gusto indimenticabile, coniugando al meglio i piaceri della neve con quelli della tavola. In Val Sarentino, a pochi km da Bolzano e nei pressi delle piste del comprensorio di Reinswald, una sorprendente “concentrazione” di stelle Michelin e di proposte culinarie di altissimo livello, rende questo angolo dell’Alto Adige meta perfetta per un soggiorno invernale da veri gourmet.
Il ristorante Terra, all’interno dell’hotel Terra – The magic place nella frazione Prati di Sarentino, è il ristorante stellato più alto in Italia, potendosi fregiare – grazie al talentuoso chef Heinrich Schneider – di due stelle Michelin 2018 (www.terra.place).
Poco lontano, in frazione Pozza, Egon Heiss, stella Michelin del ristorante Alpes dell’hotel Bad Schörgau, propone invece una cucina fusion tra prodotti locali e prelibatezze di tutto il mondo (www.bad-schoergau.com). Premiato dalla Guida Espresso 2018 con un “cappello”, Gottfried Messner, chef del Braunwirt (www.braunwirt.it), vira dal canto suo su una cucina locale con un tocco di oriente, mentre, sempre nel centro del paese di Sarentino, le proposte del ristorante Höllriegl si esaltano nei sapori delle specialità valligiane, tutte da gustare in una calda ambientazione alpina (www.hoellriegl.com). Per alternare al meglio emozioni in pista e in tavola, il luogo ideale non può che essere invece Malga Pichlberg, nel bel mezzo del comprensorio sciistico di Reinswald, con le tentazioni del giovane chef Armin Tobanelli (www.pichlberg.it). Qui si potrà sciare a partire dall’8 dicembre 2017 e fino al 2 aprile 2018. Gli sportivi avranno a disposizione 14 chilometri di piste che raggiungono i 2400 metri di altitudine, servite da una cabinovia, una seggiovia e due skilift. Il comprensorio è molto amato anche dagli snowboarder, che possono divertirsi nel “Sunpark” Reinswald/San Martino, composto da due linee, “Medium” e “Easy”.

Condividi su  -