ciaspole-resia1.jpg
Salendo tra boschi e radure (scorri la gallery!)
ciaspole-resia2.jpg
Una radura si affaccia verso nord-est
ciaspole-resia3.jpg
Guardando verso nord-est
ciaspole-resia4.jpg
Resia, Curon ed il lago visti dalla malga
Alto Adige - Sud Tirol

A malga Resia

IN BREVE
Partenza: parcheggio malga Resia, sulla strada per la val Roja, circa 1800 mslm
Arrivo: malga Resia, 2021 mslm
Tempo di percorrenza: 1h15', discesa 1h, 10' in slittino
Difficoltà e pericoli: Percorso sicuro salvo situazioni eccezionali.
Ideale per i bambini, in particolare salendo dal parcheggio lungo la strada per la val Roja. Discesa in slittino, salita breve, una malga aperta all'arrivo e tanta neve in cui giocare!

E' una delle ascese più panoramiche dell'intera val Venosta quella che conduce a malga Resia (Reschneralm).  La malga è situata in una posizione molto soleggiata, esposta verso sud, a 2020 metri di altitudine. La posizione è geograficamente interessante: siamo infatti a due passi dai confini con Svizzera ed Austria. Se la Confederazione è nascosta proprio dalle pendici montuose dove si ciaspola, l'Austria, invece, si mostra guardando a nord: Nauders è ad un passo.
La malga, aperta anche d'inverno (verificare i periodi di apertura), offre un'ottima cucina, caratteristica che può rappresentare un ulteriore incentivo per intraprendere questa escursione in ambiente innevato.

Sono diverse le varianti per salire a malga Resia, tutte generalmente al riparo dal rischio di valanghe:
- si può seguire un'esile traccia che parte dai dintorni del centro di Resia e segue le orme del sentiero estivo n.5 (circa 500 metri di dislivello), è la scelta con più dislivello ed anche quella più "tecnica" (nella mappa Kompass traccia arancione)
- si può partire da un parcheggio lungo la via per la val Roja (Rojental) e salire lungo una forestale innevata (3 km di strada, 220 metri di dislivello): pendenze mai severe, percorso breve e accessibile anche ai bambini. Ideale per una discesa in slittino! (nella mappa Kompass traccia viola)
- si può percorrere, infine, un'ampia traccia forestale che in partenza dagli impianti sui prati di Pofel si innesta sulla traccia descritta appena sopra (segnavia estivo 6, blu nella mappa Kompass) 

Qualunque sia la via scelta, la ciaspolata regala senz'altro grandi soddisfazioni panoramiche. Il panorama si apre progressivamente sulle Alpi che cingono la Val Venosta verso est, sui laghi, sul paese di Curon e sul suo campanile sommerso, sul paese di Resia. La discesa - come premesso - può essere effettuata anche con uno slittino, per rendere ancora più indimenticabile una giornata sulle nevi di questo angolo di Alto Adige - Sud Tirol a due passi dai confini con Austria e Svizzera.

Clicca per visualizzare un estratto della mappa Kompass oppure clicca qui per una visione d'insieme dei percorsi invernali in alta Val Venosta (PDF, mappa a cura dell'ufficio turistico locale con indicazioni numeriche divergenti dai sentieri estivi, seguire i due percorsi indicati con il 4 oppure quello con il 6).

E per quando la neve non c'è? Ecco le pagine di www.cicloweb.net dedicate alla zona del passo Resia:
- in bicicletta e mountain bike vicino al lago ed al passo Resia
- trekking e passeggiate a Resia, Curon ed in Vallelunga

Condividi su  -