01 - Pian del Bosc.jpg
Pian del Bosc
02 - Nubi su Balme.jpg
Cielo tempestoso sulla testata della Val d'Ala e su Balme. Ancor più severo il profilo delle cime.
18 - Alpe Pian del Pra.jpg
La meta: Pian Prà
25.jpg
Sullo sfondo l'Uja di Mondrone
26.jpg
Alpe Pian Prà
33 - Pian del Bosc.jpg
Un altro sguardo a Pian del Bosc
39.jpg
Incontri... ravvicinati!
41 - Baite a monte di Mondrone.jpg
Tagli in neve fresca
45 - Mondrone.jpg
Mondrone baciato dal sole
Piemonte

Alpe Pian Pra

IN BREVE
Partenza: Mondrone, 1270 mslm
Arrivo: Alpe Pian Pra, 1770 mslm
Difficoltà e pericoli: tecnicamente facile, salvo l'attraversamento di Pian Bosc che richiede piede fermo. Generalmente al sicuro dal pericolo valanghe ma vige sempre la regola di informarsi in loco.


Facile ciaspolata nel cuore della Val d'Ala, una delle valli di Lanzo. Il dislivello è contenuto, lo sviluppo non eccessivo ed a livello tecnico c'è da prestare attenzione al solo passaggio attraverso l'Alpe Pian Bosc.

Si parte dal paese di Mondrone, a 1270 mslm, prendendo la strada asfaltata che sale accanto al torrente, sulla sinistra orografica.
Dopo pochissimi metri, quando la strada asfaltata gira a destra si prosegue invece diritto, continuando a costeggiare il torrente su fondo - si spera - già innevato.
Il percorso - spesso battuto - si snoda sempre lungo una strada interpoderale che, su pendenze morbide, prende quota tra radure, boschi, isolate baite, ruderi ed alpeggi. Il panorama si apre progressivamente sulle Alpi che chiudono la valle a sud mentre verso la testata della valle si possono scorgere Balme e le severe vette che incombono su questo abitato, che chiude la Val d'Ala.
Raggiunta quota 1560 mslm un'indicazione guida verso Alpe Pian Prà suggerendo di attraversare l'alpeggio di Pian del Bosc: in presenza di traccia, si segue quest'ultima. In assenza si procede verso l'ultima casa a monte, la si lascia sulla sinistra e si affronta un traverso (attenzione!) fino a riportarsi sulla stradina poco più a monte.
Tornati sulla stradina non resta che proseguire per pochi minuti fino a uscire dal bosco e raggiungere l'Alpe Pian Pra: lo scenario, apertissimo, è dominato dalla severa sagoma dell'Uja di Mondrone.

La discesa avviene per la via di salita, salvo qualche bel taglio in neve fresca! Frequente l'incontro con camosci e stambecchi!

Condividi su  -